Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma
Palazzo Altemps

Archivio di Documentazione Archeologica
Archaeological Data Archives

link a sito esterno

English version

home - mappa - guida - CONTATTAMI - glossario

vai al contenuto

Ti trovi in: Home - L'archivio storico e di deposito

L'archivio storico e di deposito

Questa sezione contiene l’elenco completo e la descrizione dei fondi originali, con l’indicazione di quelli di cui è possibile la consultazione on-line degli inventari.

Pratiche di tutela

447 faldoni, contenenti la documentazione sulle attività dell’Istituto (scavi, autorizzazioni e pareri di tutela, inventariazioni dei materiali, progetti di recupero e valorizzazione delle aree e dei monumenti antichi). La documentazione riguarda gli anni tra il 1869 e il 1996 e testimonia dei vari momenti della vicenda istituzionale della Soprintendenza.

I disegni relativi all’attività di tutela talora non sono conservati all’interno delle pratiche, ma si trovano nella Collezione Iconografica.
Estensione in metri lineari: 45 circa.

Consulta l’Indice topografico delle pratiche relativo a 326 faldoni, contenenti 3519 fascicoli.

Giornali di scavo

Otto faldoni, rilegati in cartoncino rigido, contenenti i rapporti dei guardiani e degli assistenti addetti alla sorveglianza di scavi e cantieri nel territorio di Roma e Suburbio, dal 1873 al 1935. All’interno di ogni faldone si trovano fascicoli suddivisi per anno, spesso completi di schizzi misurati e calchi di iscrizioni su velina. Esiste un indice manoscritto suddiviso per anni di rinvenimento e toponimi, con riferimento alle tavole della Carta Archeologica di Roma.
Un faldone a parte raccoglie le schede inventariali degli oggetti d’arte ubicati a Roma nella chiesa di S. Silvestro in Capite, compilate dal Mingazzini nel 1923.
Estensione del fondo in metri lineari: 1,20.

Consulta l’Indice per toponimi dei Giornali di Scavo.

Registri

I registri (Giornali degli oggetti rinvenuti, protocolli) finora schedati sommariamente per argomento generico (ad es. Tevere, Roma ecc.), contengono documentazione relativa a numerose località. Non esiste, allo stato attuale, un indice informatizzato ed è quindi necessaria la consultazione degli originali in archivio.

Collezione iconografica

4065 documenti grafici (acquerelli, disegni a matita, riproduzioni cianografiche, copie fotografiche e fotocopie), che si riferiscono ad un arco cronologico compreso tra il 1860 e il 1996. I disegni costituiscono spesso la documentazione complementare delle pratiche di Centro Storico e Suburbio.

Consulta l’Indice dei disegni per Autore e per Toponimo

Collezione di foto d’epoca

Fotografie originali acquistate dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma presso la libreria Sforzini di via della Vite (Roma). La collezione è composta da 713 foto, eseguite da un anonimo funzionario dei Lavori Pubblici che tra il 1930 e il 1940 ha realizzato una sua personale documentazione dei lavori di sventramento che si andavano svolgendo a Roma.
Sono state acquisite per lo più foto di interesse archeologico ed è stato redatto un indice topografico cartaceo disponibile in Sala di Studio. Le dimensioni delle foto sono le seguenti: cm. 9 x 6; cm. 9 x 13; cm. 13 x 18.
Estensione in metri lineari: 2 circa.

Documentazione per la Carta Archeologica di Roma

Materiale propedeutico alla compilazione delle tavole della Carta Archeologica di Roma, opera della quale sono state pubblicate soltanto le prime tre tavole tra il 1962 e il 1977. Tale documentazione, pur non essendo propriamente un fondo d’archivio, appartiene ormai ad esso in quanto materiale di base prezioso per la preparazione della Carta Archeologica. Il materiale documentario è costituito dalle “schede provvisorie” dei ritrovamenti relative alle singole tavole della Carta (IV-IX), con riferimenti a fonti bibliografiche e archivistiche. Questa documentazione di base è completa di una “cartografia provvisoria” in scala 1:2000. Le schede costituiscono il punto di partenza per le ricerche sulla topografia di Roma antica, anche se occorre integrare i dati con le più recenti acquisizioni bibliografiche ed archivistiche.
Estensione del fondo in metri lineari: 6
La consultazione è riservata per ricerche specifiche.

home - mappa - guida - CONTATTAMI - glossariotorna alla navigazione

Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma © Archivio di documentazione archeologica 2004-07,ultima revisione 2006-04-28, a cura della redazione
URL: archeoroma.beniculturali.it/ada