Archivio di Documentazione Archeologica
Archaeological Data Archives

link a sito esterno

English version

home - mappa - guida - contatti - glossario

vai al contenuto

Ti trovi in: Home - Attività culturale - Incontri con le scuole - Liceo Scientifico "Righi"

Marzo - aprile 2005, incontri con gli allievi del Liceo Scientifico “Righi”, Roma, classi I A, I D, I F, I L

In relazione al Programma delle visite proposte dal Servizio Archivio storico, è stata illustrata agli studenti la Formazione dell’Archivio, attraverso l’esame di carte originali particolarmente importanti per comprendere la funzione dei documenti per la tutela dei beni archeologici.

La visita in Archivio per gli studenti del Liceo Scientifico “Righi” è stata  congegnata sulla base dell’interesse specifico per lo studio del mito, tema prescelto dalla scuola stessa. Sono stati mostrati agli allievi i documenti riguardanti il ritrovamento di statue, tra cui alcune mitologiche, rinvenute nel moderno quartiere “Ludovisi”, nell’ambito del quale è ubicata la scuola.

Osservando il corrispondente settore della Carta Archeologica di Roma, gli allievi sono venuti a conoscenza della storia della topografia antica di questo settore della città, occupato in epoca classica, dagli Horti Sallustiani, dapprima residenza dello scrittore latino Caio Sallustio Crispo, poi possedimenti del demanio imperiale.

In particolare sono stati presi in considerazione, tra i numerosi rinvenimenti compiuti a partire dal 1870, quelli relativi alle statue della Niobide, della Peplophoros e di Sileno, tutte provenienti dagli Horti Sallustiani ed attualmente esposte al Museo Nazionale Romano, nella sede di Palazzo Massimo.

Gli studenti hanno preso visione delle carte delle scoperte, consistenti nelle pagine dei Giornali di scavo, redatti dai “guardiani”addetti al controllo dei cantieri della città, e nei fascicoli che costituiscono le Pratiche di tutela del centro storico e suburbio, prendendo contatto diretto con il contesto storico in cui sono avvenuti i ritrovamenti.

Nel corso dell’esposizione sono stati fatti alcuni riferimenti alla storia dei personaggi mitologici rappresentati dalle statue e alla narrazione dei miti stessi.

Il collegamento tra la storia delle scoperte e l’ingresso delle opere d’arte nel museo, con alcuni cenni alla creazione del Museo Nazionale Romano nella sede delle Terme di Diocleziano, ha concluso l’itinerario della visita.

Il percorso didattico ha suscitato interesse e partecipazione da parte degli studenti, al punto che alcuni di essi hanno richiesto un ulteriore incontro per un approfondimento, attraverso documenti d’archivio, di ritrovamenti connessi al mito di Ercole, tema già trattato dal punto di vista storico-artistico nel corso di una visita effettuata all’interno del Museo di Palazzo Altemps.

testo di Luigia Attilia

home - mappa - guida - contatti - glossario torna alla navigazione

Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma © Archivio di documentazione archeologica 2004-07,ultima revisione 2005-8-11, a cura della redazione
URL: archeoroma.beniculturali.it/ada