Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma
Palazzo Altemps

Archivio di Documentazione Archeologica
Archaeological Data Archives

link a sito esterno

English version

home - mappa - guida - contatti - glossario

vai al contenuto

"Conversazioni in Archivio" a Palazzo Altemps

Villa Adriana - Serapeo - Veduta dello scavo e della posizione del ritrovamento delle cariatidi. Disegno di Bonserini, maggio 1952 (ASSAR, Fondo Aurigemma, inv. 4173)

Villa Adriana - Serapeo - Veduta dello scavo e della posizione
del ritrovamento delle cariatidi.
Disegno di Bonserini, maggio 1952
(ASSAR, Fondo Aurigemma, inv. 4173).

Le "Conversazioni in Archivio" nascono con l'intento di promuovere la conoscenza del patrimonio archivistico conservato presso l'Archivio Storico a Palazzo Altemps.

L'iniziativa - curata da Luigia Attilia e Daniele Fortuna - intende valorizzare la storia dell'Archivio e dell'Istituzione che l'ha prodotto fin dalla sua fondazione nel 1870 in tutti i suoi aspetti storico-culturali.

Al termine di ogni incontro sarà possibile visitare l'Archivio - ospitato in alcuni ambienti dell'antica Biblioteca Altempsiana - e prendere visione diretta del materiale documentario.

Centro di ricerche e attività didattiche, luogo d'incontro di studiosi, ricercatori e studenti, l'Archivio costituisce il luogo d'elezione per ospitare cicli di conferenze dedicate ad alcuni temi di archeologia.

Il primo ciclo di conferenze è tenuto dal professore Cairoli Fulvio Giuliani.







Programma 2016

  • Mercoledì 24 febbraio 2016, ore 17:00
    Problemi architettonici e strutturali di Villa Adriana
  • Mercoledì 23 marzo 2016, ore 17:00
    Una fase teodoriciana della Domus Flavia
  • Mercoledì 20 aprile 2016, ore 17:00
    Castello Eurialo: la difesa mobile in rapporto alle macchine belliche contemporanee
  • Mercoledì 25 maggio 2016, ore 17:00
    Problemi di realizzazione dell'Emissario del Fucino
  • Mercoledì 22 giugno 2016, ore 17:00
    Architettura romana - Problematiche e nuove osservazioni
  • Mercoledì 5 ottobre 2016, ore 17:00
    Sistemi antisismici nell'antichità

On-line i disegni della Collezione Iconografica dell’Archivio Storico a Palazzo Altemps

Domus della Stazione Termini - Acquerello Cartocci (1948) Inv. 2068

Domus della Stazione Termini - Acquerello Cartocci (1948), Inv. 2068.

 

In continuità con la pubblicazione dell’ebook "Il Giornale degli scavi che si eseguiscono a Roma", l’Archivio Storico offre agli studiosi e al pubblico un ulteriore strumento di consultazione on line: l'inserimento delle immagini dei disegni fino ad ora riprodotti a corredo del database della Collezione Iconografica conservata nell'Archivio Storico a Palazzo Altemps, in base ad un progetto curato da Luigia Attilia.

Una banca dati per la schedatura delle migliaia di pezzi del fondo era già stata realizzata a partire dal 1997, quando si intraprese l’ordinamento dei fondi che costituiscono l’Archivio Storico, secondo le linee guida dei membri rappresentanti dell’Archivio di Stato di Roma, che contribuirono alle norme di redazione delle schede descrittive in Access.

Alle schede di questa banca dati, si collegano oggi le immagini di disegni, schizzi, appunti, acquerelli o foto fino ad ora digitalizzati.

Lo sviluppo del sistema web per il caricamento dei disegni e la loro associazione al database esistente ha previsto la modifica del layout della pagina corrente, che mostra la lista delle schede con inclusione di una miniatura del disegno ad esse associato. Effettuando un click su tale miniatura viene aperta una finestra con l’immagine integrale, in formato jpeg a bassa risoluzione, alla quale è stato sovrapposto in trasparenza nell’angolo a sinistra in alto un watermark per ricordare la fonte (Archivio Storico SSCOL, acronimo per Soprintendenza Speciale Colosseo, Museo Nazionale Romano, area archeologica di Roma) unitamente al simbolo del copyright. Il software è stato sviluppato con tecnologia PHP/MySql.

E’ possibile scaricare gratuitamente le immagini su supporto cartaceo o elettronico con la riserva che l’uso sia strettamente personale, sia scientifico che didattico, escludendo qualsiasi uso di tipo commerciale. Qualunque altro tipo di riproduzione è vietato, salvo accordi preliminari con la Soprintendenza (mail: ssba-rm.archiviostorico@beniculturali.it). Per eventuale pubblicazione, occorre comunque effettuare la fotoriproduzione con mezzi propri, dopo aver compilato lo specifico modulo di richiesta di autorizzazione.

Continua a leggere

 

Il Giornale degli scavi

Giornale degli Scavi

Giornale degli Scavi, faldone 1 (1893),
p. 259 - Via delle Sette Sale.

Il Giornale degli scavi che si eseguiscono a Roma... sotto forma di ebook entra nella rete come documento d'archivio. Un lavoro che ha condotto alla digitalizzazione dei volumi - 4270 pagine e 5606 immagini - poi alla composizione degli indici topografici per un totale di circa 1900 lemmi.

La serie dei "Giornali degli scavi" è costituita da otto faldoni, rilegati in cartoncino rigido, contenenti all’interno fascicoli contrassegnati dall’anno di pertinenza, che raccolgono in ordine cronologico dal 1873 al 1935 i rapporti dei guardiani e degli assistenti addetti alla sorveglianza di scavi e cantieri nel territorio di Roma e suburbio.

L'opera è completa di Indice Topografico alfabetico.

Consulta l'ebook

 

L’Archivio di Documentazione Archeologica

A.D.A. è un sito web culturale pubblico al servizio della comunità. Si sviluppa nell'ambito della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma ed è curato dal "Servizio Archivio storico".

Si rivolge a tutti coloro che per ragioni istituzionali, scientifiche e professionali hanno la necessità di accedere alle fonti documentali dell'archeologia romana e della sua storia.

Innanzi tutto agli archeologi, architetti, restauratori e tecnici di ogni settore che potranno utilizzarne le informazioni e gli indici dei contenuti dei diversi fondi per svolgere in modo efficace i propri compiti d'ufficio e le proprie ricerche.

Inoltre, è rivolto a tutti gli studiosi dell'archeologia di Roma che potranno frequentarlo e considerarlo un luogo comune di incontro e di scambio di conoscenze. In tal senso A.D.A. cerca contatti con altri archivi di documentazione archeologica in Italia e all'estero al fine di far crescere una rete on line in questo settore.

Infine A.D.A. vuole raggiungere le comunità degli studenti e dei cittadini che, anche solo per curiosità, abbiano interesse a conoscere come si forma la documentazione di un ritrovamento archeologico o che cosa sia stato rinvenuto in una data strada di Roma.

Novità del sito

"Conversazioni in Archivio" a Palazzo Altemps
Dal 24 febbraio al 5 ottobre 2016

Dal 1° marzo 2011 è in vigore il nuovo Regolamento per l'archivio.

Attenzione: è cambiato il nostro indirizzo e-mail; quello nuovo è nei Contatti.

E' attiva l'area riservata.


link al sito Epigraphic Database Roma


Questo sito è realizzato secondo i principi di qualità di Minerva

link esterno: Sito del progetto MINERVA

home - mappa - guida - contatti - glossarioorna alla navigazione

Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma © Archivio di documentazione archeologica 2004-07, ultima revisione 2016-03-10, a cura della redazione
URL: archeoroma.beniculturali.it/ada