Settembre 2009

Nel settembre 2009, al completamento della prima fase di approfondimento nel settore settentrionale, la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma ha richiesto alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Roma (per competenza tecnica e cronologica) e alla direzione Regionale per i Beni Culturali del Lazio (per competenza gerarchica) l’autorizzazione per lo smontaggio delle strutture pertinenti alle cantine dell’isolato moderno al fine di poter proseguire nelle indagini e raggiungere i livelli insediativi medievali e romani, producendo adeguata documentazione scientifica.

Gli Uffici citati hanno rilasciato le rispettive autorizzazioni il 29 settembre 2009 (SBAPRoma) e il 7 ottobre 2009 (DR-LAZ). Gli scavi sono pertanto proseguiti con lo smontaggio delle strutture moderne già indagate.