Avvio dell’intervento nell’ambiente 41: sopralluogo sul ponteggio

Il 12 dicembre 2012 terminato il montaggio del ponteggio nell’ambiente 41, è stato possibile effettuare un sopralluogo nel corso del quale, attraverso l’osservazione ravvicinata, si son potute valutare le condizioni conservative delle strutture e delle decorazioni.

Abbiamo deciso di farne un caso di studio per il blog per percorrere insieme le fasi della conoscenza, delle decisioni e dei lavori per il consolidamento.

Ambiente 41 - Archivio SSBAR, foto E. Monti

Ambiente 41 – Archivio SSBAR, foto E. Monti

L’ambiente è infatti un esempio emblematico per la Domus Aurea,  di difficile e complessa soluzione, poiché presenta, racchiuse in un’unica sala, gran parte delle problematiche che si riscontrano nell’intero complesso. Il nucleo cementizio della volta, composto da malta pozzolanica e pezzame di tufo, sembra fortemente decoeso.

Planimetria generale con individuazione delle aree interessate - Archivio SSBAR

Planimetria generale con individuazione delle aree interessate – Archivio SSBAR

La decorazione della volta è mancante di una vasta porzione della parte centrale, tagliata diagonalmente da due fogne delle soprastanti Terme di Terme di Traiano che ne attraversano l’intera struttura. Tale taglio permette la chiara lettura della stratigrafia della struttura muraria e dell’apparato decorativo, nonché dello stato di conservazione. Gli strati preparatori sui quali è steso l’intonaco dipinto appaiono evidentemente distaccati dalla struttura della volta.

Ambiente 41. La volta vista dal ponteggio a 12 metri di altezza

Ambiente 41. La volta vista dal ponteggio a 12 metri di altezza

Particolare con le radici dell'albero che si sono inserite tra l'intradosso della volta e la superficie decorata

Particolare con le radici dell’albero che si sono inserite tra l’intradosso della volta e la superficie decorata

All’ osservazione ravvicinata  si è riscontrata  la presenza di filamentazioni fibrose, probabilmente radichette e peli radicali insinuatesi nell’intradosso della volta,  sollevando la pellicola pittorica e, in alcuni casi, anche gli strati di preparazione. Il colore nero  non è indice assoluto di marcescenza  ma  può avere varie motivazioni: la  funzionalità radicale potrebbe anche aver permesso ad ife fungine di inserirsi sulle radici più interne e determinare la colorazione scura.

Stralcio planimetrico con proiezione della chioma del Pinus Roxburgii - Archivio SSBAR

Stralcio planimetrico con proiezione della chioma del Pinus Roxburgii – Archivio SSBAR

L’inserimento di radici sulla volta è stato causato  proprio dalle strutture primarie dell’apparato nutritivo del Pinus Roxburgii , che insiste sui sovrastanti giardini del Colle Oppio, e che possono estendersi per 35/40 metri dal punto di impianto di superficie.  L’asportazione e l’analisi di laboratorio di un campione delle escrescenze  permetterà l’esatta  identificazione e valutazione dello stato vegetativo della materia.

E’ al lavoro un piccolo gruppo di tecnici che dovrà trovare la soluzione migliore per consolidare la superficie decorata e la stessa muratura della volta.

Tag: .
Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Gli autori

Maria Bartoli

Maria Bartoli

Restauratrice formata presso l’I.S.C.R. di Roma, si è occupata a lungo di conservazione di superfici dipinte, intonaci, stucchi e materiali lapidei. Funzionario della SSBAR, dal 1994 ha la responsabilità della Sezione opere musive all’interno del Settore Restauro I MNR. Nel 2010 è entrata a far parte dello staff tecnico della Domus Aurea.
Gabriella Strano

Gabriella Strano

Architetta Paesaggista. Lavora dal 1978 presso la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma dove si occupa della manutenzione e valorizzazione del verde nell’ambito dell’Ufficio Giardini. Ha diretto i lavori del verde del parco archeologico naturalistico del Porto di Claudio e Traiano e partecipato alla progettazione di opere paesaggistiche. Nel 2011 è entrata a far parte dello staff tecnico della Domus Aurea.

Un commento

  1. It is so nice to see an update on the Domus Aurea. I know it was opened and then closed to the public and next time I go to Rome it is what I would like to see. Thanks for doing this blog that we can all share. I have not seen it since 1986.

    Joe Geranio
    Julio Claudian Iconographic Association

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>