Riunione di coordinamento 9 gennaio 2013

Questa mattina verso le 9 abbiamo ripreso le nostre riunioni di coordinamento presso la Domus. Eravamo buona parte dello staff interno e alcuni dei nostri collaboratori esterni.

La prima parte della riunione è stata dedicata alla programmazione dell’attività di rilievo degli ambienti per i prossimi due mesi.

Un esempio di muro con lacune, fasi differenti e stato di conservazione complesso - Archivio SSBAR

Un esempio di muro con lacune, fasi differenti e stato di conservazione complesso – Archivio SSBAR

Si tratta di un punto molto importante per il buon andamento degli interventi di consolidamento del monumento, in quanto il rilievo è il momento nel quale lo stato dei muri, le stratigrafie delle fasi, le lacune vengono registrati e posti in relazione tra loro. Questa attività è molto utile per la definizione puntuale degli interventi. E’ tuttavia necessaria una programmazione attenta perchè i rilevatori devono “passare” negli ambienti prima che siano montati i ponteggi e, per le osservazioni più di dettaglio, dopo il loro montaggio. Solo dopo questa attività gli ambienti possono essere consegnati alle imprese per l’avvio del lavoro di consolidamento.

Un gruppo di tecnici (architetti, ingegneri, archeologi) sono poi entrati nel monumento per decidere i dettagli del consolidamento di una piattabanda nel settore occidentale che verrà avviato a giorni. Sono stati inoltre eseguiti i sopralluoghi da parte dei Direttori dei Lavori nei diversi cantieri in corso, che sono tornati in funzione da alcuni giorni dopo la pausa festiva.

Abbiamo inoltre concordato per lunedi’ prossimo la “consegna dei lavori” alle imprese che si sono aggiudicate due nuovi appalti per il consolidamento strutturale di ambienti nel settore occidentale.

Oggi il tempo era buono ma freddo. Nel cantiere esterno del settore occidentale è stata messa in opera una tenda di copertura dell’area di cantiere per garantire una migliore protezione nel prossimo periodo. Si aspetta a Roma una diminuzione della temperatura e anche possibili precipitazioni. Anche questi aspetti influiscono sul nostro lavoro.

Tag: , .
Aggiungi il permalink ai segnalibri.

L'autrice

Fedora Filippi

Fedora Filippi

Direttrice scientifica della Domus Aurea dal 2009. Archeologa Coordinatrice in servizio presso il MiBAC dal 1980. E' responsabile inoltre della tutela del Campo Marzio occidentale e di Trastevere. E' Coordinatrice per la tutela del patrimonio archeologico del Centro Storico di Roma. Dirige l'Archivio storico della SSBAR. Esperta, in particolare, di Archeologia urbana ha curato numerose pubblicazioni scientifiche soprattutto nell'ambito dell' Archeologia romana.

5 commenti

  1. Complimenti per il vostro impegno, la vostra professionalità e la voglia di informare i cittadini. Iniziative come queste fanno ben sperare nel futuro di questo paese e mi rendono fiero di essere italiano (davvero non so come esprimere la mia gratitudine senza essere retorico). So che non potete perdere il tempo preziosissimo che avete ad aggiornare questo blog (tra l’altro aggiornatissimo) ma vi suggerisco una cosa che secondo me potrebbe essere davvero efficace per gli utenti. Oltre a mostrare “Il progetto” dell’intervento, sarebbe utilissimo per tutti avere una mappa del sito della Domus Aurea in cui sono indicati lo STATO DI AVANZAMENTO LAVORI. Immagino, una mappa del sito archeologico che mostra, in 3 colori diversi, dove è l’area restaurata, dove quella in corso di restauro e dove quella da restaurare. Al momento, infatti, mi pare che la mappa che avete pubblicato indichi gli interventi tecnici previsti, distinguendo il tipo di attività. Una mappa sinottica come quella che immagino, invece, riuscirebbe a fare capire a tutti in maniera immediata e “nello spazio”, per così dire, a che punto sono i lavori. Dal momento che si tratta di lavori molto complessi, non credo che sarebbe necessario aggiornare la mappa spesso. Immagino che un aggiornamento ogni 1-2 mesi potrebbe essere bastare. E visto che chi ha un’idea pensa di avere detto una genialata, suggerirei di pubblicare la mappa dello stato avanzamento nell’header del blog, al posto della prima immagine, così chi entra capisce in un colpo d’occhio a che punto siamo.
    Ovviamente è solo un suggerimento. Complimenti ancora.

    Gianluca Marino
    (ex architetto oggi divorato dal digitale)

  2. Gentile “ex architetto”, naturalmente la ringraziamo molto per i suoi positivi apprezzamenti al nostro blog. Vorremmo segnalarle che la mappa del sito pubblicata nel settore “Stato dei lavori” comprende anche la segnalazione dell’andamento degli interventi nei diversi ambienti: gli ambienti a colore pieno sono quelli conclusi, quelli con tratteggio sono in corso di lavorazione, mentre quelli senza colore devono ancora essere affrontati. Forse non è totalmente chiara e quindi studieremo come migliorarla.

  3. Vorrei scrivere un post a proposito della trasparenza che dimostrate con questo blog, per una rete mondiale di bloggers che pubblica in una trentina di lingue, di cui ecco il link italiano: http://it.globalvoicesonline.org

    Le scrivo per sapere se è possibile concedermi l’uso dei vostri grafici e foto per illustrare l’articolo.

    Grazie

  4. Sicuramente può usare i grafici e le foto presenti su questo blog a condizione di rispettare la licenza: tutti i contenuti di “Il cantiere della Domus Aurea” sono infatti rilasciati con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia.
    Qui trova la descrizione delle condizioni: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/
    Grazie dell’iniziativa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>