Sono presenti 35 articoli — pagina 1 di 4

Il Cantiere della Domus Aurea e il BrandItalia

In primo piano

EVIDENZA

Segnaliamo un bell’articolo dal titolo “Dal Madeinitaly al BrandItalia: una storia italiana” che ci piacerebbe approfondire avviando una discussione sul Cantiere della Domus Aurea quale possibile simbolo di una nuova concezione del “valore Italia” che non e’ dato “solo” dal suo immenso Heritage e dalle sue infinite possibilita’ di sfruttamento ma, soprattutto agli occhi del mondo, anche da un insieme coerente e complesso di competenze culturali, tecniche, scientifiche, d’impresa che garantendo la sua conservazione, possono contribuire allo sviluppo e all’affermazione della nostra piu’ profonda identita’.

Questi concetti sono stati chiaramente espressi, richiamando l’Art. 9 della Carta, dalla stessa Corte Costituzionale in una sentenza del 1986, quando ha indicato la ‘primarieta’ del valore estetico-culturale che non puo’ essere subordinato ad altri valori, ivi compresi quelli economici’ e anzi indica che la stessa economia si deve ispirare alla cultura, come sigillo della sua italianita’. La promozione della conoscenza, la tutela del patrimonio artistico non sono dunque una attivita’ ‘tra le altre’ per la Repubblica, ma una delle missioni piu’ proprie, pubblica e inalienabile per dettato costituzionale e per volonta’ di una identita’ millenaria” (tratto da un discorso del 2003 dell’allora Presidente della Repubblica C. A. Ciampi (http://www.quirinale.it/Discorsi/Discorso.asp?id=22144).

E’ possibile che la Domus Aurea, attraverso il nostro Cantiere finalizzato alla sua rigenerazione “fisico-culturale”, possa, per la seconda volta nella sua storia, ritornare ad essere un simbolo per un nuovo Rinascimento italiano? E se la risposta fosse affermativa, non varrebbe la pena di garantire in ogni modo il suo completamento proprio a dimostrazione di una nuova via ad un autentico risanamento del nostro Paese?

 Particolare di una decorazione pittorica della Domus Aurea - archivio SOPRINTENDENZA

Particolare di una decorazione pittorica della Domus Aurea – archivio SOPRINTENDENZA

Primavera alla Domus Aurea con vista sul Colosseo - archivio SOPRINTENDENZA

Primavera alla Domus Aurea con vista sul Colosseo – archivio SOPRINTENDENZA

Aggiornamento sullo stato dei lavori al 20 gennaio 2015

500x300

Dopo l’apertura al pubblico del Cantiere della Domus Aurea nei giorni di sabato e domenica, che continua a registrare una ininterrotta partecipazione di visitatori, i lavori connessi con il “Progetto Domus Aurea” proseguono sia con i consolidamenti all’interno del monumento, di cui vi daremo notizie specifiche nei prossimi articoli, sia a livello dei Giardini del Colle Oppio.

Mentre continuano le complesse opere di risanamento strutturale nelle cd “Casermette”, sono ultimati i consolidamenti e la messa in sicurezza delle superfici decorate negli ambienti  24, 25, 56, 58, 59, 60, 63 e 116 . Sono inoltre in via di completamento gli interventi nelle stanze 22, 23 e 62, sale che a breve saranno completamente liberate dai ponteggi.

Ambiente 23, tassello di pulitura parete sud - archivio SOPRINTENDENZA

Ambiente 23, tassello di pulitura parete sud – archivio SOPRINTENDENZA

Ambiente 23, tassello di pulitura sulla volta - archivio SOPRINTENDENZA

Ambiente 23, tassello di pulitura sulla volta – archivio SOPRINTENDENZA

Corridoio 62, messa in sicurezza delle superfici decorate - archivio SOPRINTENDENZA

Corridoio 62, messa in sicurezza delle superfici decorate – archivio SOPRINTENDENZA

Corridoio 62, particolare di distacco degli strati preparatori e della superficie pittorica dal supporto murario  - archivio SOPRINTENDENZA-

Corridoio 62, particolare di distacco degli strati preparatori e della superficie pittorica dal supporto murario – archivio SOPRINTENDENZA-

Nel frattempo  sono stati appaltati i lavori per la ultimazione dei consolidamenti nelle stanze 32-33-34 e progettati i nuovi interventi che a breve andranno anch’essi in appalto.

A livello dei giardini del Colle Oppio, nell’area soprastante la Domus Aurea, si è andati avanti con la messa in opera del “Tappeto drenante provvisorio” che sembra ben assolvere al suo compito di ridurre le percolazioni gravi all’interno del monumento, attraverso un drenaggio di superficie, che  si pensa di incrementare al fine di consentire la prosecuzione dei lavori  anche in caso di eventi  meteorologici di rilevante entità.

Il cantiere pilota: nebulizzazione durante le fasi estive dei lavori - archivio SOPRINTENDENZA

Il cantiere pilota: nebulizzazione durante le fasi estive dei lavori – archivio SOPRINTENDENZA

Il cantiere pilota - archivio SOPRINTENDENZA

Il cantiere pilota – archivio SOPRINTENDENZA

Con grande soddisfazione di tutto lo staff, sono in fase conclusiva anche i lavori nel Cantiere Pilota, dove, dopo il consolidamento e il risarcimento delle lacune nelle strutture antiche emerse con lo scavo, è stata ultimata la messa in opera degli strati del  pacchetto previsto nel “Sistema Integrato di Protezione”, con la rete di tubi drenanti e la creazione dei cavidotti per i sistemi di monitoraggio. Per la conclusione di questa importante sperimentazione del Progetto resta soltanto la fase conclusiva con la messa a dimora delle essenze prescelte, la realizzazione dei percorsi e la posa in opera delle canalette per la sistemazione di questa prima parte del nuovo giardino sostenibile.

Nel frattempo sono in esecuzione gli scavi per la costruzione del condotto fognario che recapiterà le acque drenate nella rete comunale.

Si aggiorna lo Stato dei Lavori e la situazione della spesa

Workshop sul Progetto Domus Aurea

img-workshop-slide

La Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, con la collaborazione dell’Istituto Archeologico Germanico di Roma, organizza il 18 novembre 2014 un workshop sul Progetto Domus Aurea.

L’evento si terrà presso la Sala Conferenze di Palazzo Massimo, sede del Museo Nazionale Romano

Indirizzo: Largo di Villa Peretti, 1 (Termini), Roma.
Orario: dalle 9:00 alle 18:00

Continua a leggere