Donazioni on-line Progetto Domus Aurea

Il Progetto Domus Aurea ha come finalità il risanamento generale del Monumento.

Con le donazioni on-line  tutti possono partecipare, anche solo con 5 €, alla realizzazione del Progetto.

Rendiamo note le principali attività che tutte insieme permettono il raggiungimento dell’obiettivo, indicando per ciascuna i costi a mq. Una volta raggiunto l’importo sufficiente renderemo noto l’ intervento che sarà realizzato (ad esempio un ambiente, una parete o una parte del nuovo giardino).

Di seguito gli ambiti e i costi unitari degli interventi.

Link diretto per le Donazioni on-line

Dona ora

A dicembre 2014 le donazioni pervenute ammontano in totale a: € 13.741,80.

20 commenti

  1. Innanzi tutto desidero esprimere la gratitudine mia e della mia famiglia per la visita sbalorditiva che abbiamo potuto fare pochi giorni fa. E’ tutto molto più sorprendente di quanto ci possa aspettare. Vale la pena di sostenere economicamente e senza remore. Concordo in pieno col commento dello Staff del 21 u.s. e con quanto espresso da Francesco Bianchi. I contributi sono pochi senz’altro anche per la mancanza di un c.c. su cui fare un bonifico (non si può provvedere ?), ma anche per la scarsissima risonanza che viene data all’impresa. La RAI dov’è ? Solo Sky ha fatto qualcosa, ma comunque poco. E i giornali ? Necessario aggiungere i pulsanti di condivisione con i principali social network. Facciamoci anche noi promotori del cantiere e del suo finanziamento. Se ci si crede, non c’è alternativa e non ci sono scuse.

  2. Ciao a tutti, avendo superato i primi 2000 euro, possiamo dire che un metro quadro dell innovativo progetto del rifacimento del giardino superiore sarà fatto grazie al nostro supporto, sembra poco invece secondo me é tanto! :-)
    Giuseppe Mistritta

  3. Donazione appena fatta da Lussemburgo.
    Quando ero piccolino mio nonno che abitava li vicino mi portava a passaggiare nel Colle Oppio e mi raccontava di una antica reggia sotterranea appartenuta a Nerone.
    Ho voluta fare quasta donazione perchè non è giusto che un patrimonio archeologico di questa portata vada distrutto.
    Bisogna inoltre notare che all’estero ti fanno pagare per visitare anche un “sasso vecchio” , invece in Italia, che contiene i 2/3 del patrimonio storico mondiale, si manda tutto a catafascio.
    Grazie per l’opportunità di contribuire, anche se modestamente, alla salvaguardia di un bene cosi’ prezioso.

    Grazie

    Leonardo Lori

  4. E’ vero, e’ molto importante per la partecipazione e la fiducia nel nostro progetto ! grazie a tutti.

  5. First it all congratulations foir the great Project. I would like to suggest if possible to extend the visits period please. As visits are scheduled only during the weekends when the archeologist and specialists are taking their well deserved rest, the visitors won’t bother the progress of the project thought. I’m one of the people wantig to visit and not having tickets.
    Perhaps the Project is planning to do restauration work during weekends as well, otherwise would be great to extend the visits to all weekends so more people as myself can go and visit.
    Best for your project!

  6. L’iniziativa è pubblicizzata troppo poco e male. Sono iscritta a decine di newsletter pagine fb su arte, cultura, sono di Roma, vivo a due passi da colle oppio e non sapevo nulla dell’iniziativa. Lo devo venire a sapere da La Repubblica?! Il progetto di crowdfunding deve essere pubblicizzato, condivisibile sui social media. Non sta nemmeno sulla home del sito dei beni culturali. Spremete l’agenzia che vi ha fatto questo lavoro, perché sinora è fatto male. Esistono solo su Roma importantissime realtà che si battono contro il degrado della città (Roma Pulita!, Retake Roma, Roma fa schifo, e mille altre) che pubblicherebbero sicuramente la notizia, se voi gliela deste! Manca un filo conduttore emotivo che stia alla base della raccolta. Ma che ci vuole a scrivere un testo LEGGERO e SUGGESTIVO sulla storia del luogo, Nerone, l’incendio, il Colosseo lì a 2 passi, le scuole a 2 passi, via Panisperna e il gruppo di fisici che ha scoperto la scissione dell’atomo a 2 passi… Ad esempio il fuoco, il fuoco dell’incendio di roma, il fuoco della conoscenza, dell’energia, il fuoco della passione per la nostra storia! e coinvolgere le aziende che lavorano nella prevenzione incendi, producono materiali ignifughi, costruiscono e progettano moderne “domus aurea” E’ solo un esempio, ma che diamine, liberate la fantasia, coinvolgete tutti quelli che amano la città, che vorrebbero vederla più bella e sarebbero orgogliosi di partecipare a questo ulteriore capitolo di una storia piena di meraviglia! Potreste realizzare un filmato prendendo spezzoni di vecchi film e restauratori al lavoro, cercare testimonial noti che abiano in zona (al Celio abitano molti attori ad esempio) …Prevedete ricompense per i donatori, modulate secondo l’entità della donazione: ingresso libero a 1 museo, visita guidate a un museo, nome pubblicato su apposita targa su colle oppio, cartolina ricordo, usate i social media a rotta di collo, promuovete vistosamente l’iniziativa in ogni vostra sede, in ogni vostro museo, galleria, ecc….. Scusate ma sono le basi del crowdfunding. Per avere un’idea http://www.unpassopersanluca.it ; https://www.kickstarter.com/projects/671087979/st-francis-in-rome-the-restoration.

  7. Gentile Signora,
    la ringraziamo per averci scritto. L’iniziativa del 1 Aprile sul Giardino del Colle Oppio/Domus Aurea, non e’ stato un evento per il pubblico, ma una Conferenza Stampa decisa proprio per comunicare a tutti il completamento di un primo settore del giardino che con il suo sistema di protezione integrato, e’ stato progettato per la salvaguardia della sottostante Domus Aurea. La Soprintendenza e in particolare lo staff del ProgettoDomusAurea hanno a cuore la trasparenza e la divulgazione del proprio lavoro come dimostra questo blog, fatto direttamente da noi senza oneri per la pubblica amministrazione; anche i diversi cartelli con spiegazioni intorno ai nostri cantieri nel parco del Colle Oppio, di cui ben conosciamo le gravi problematiche di degrado, sono letti dai cittadini e dai turisti; abbiamo anche aperto al pubblico il cantiere della Domus Aurea i sabati e le domeniche, proprio per favorirne la conoscenza, con grande successo di visitatori. Infine, ci permettiamo di dirle che se e’ vero che il crowdfunding fatica a decollare (e’ una delle prime esperienze), noi siamo comunque molto contenti anche dell’attuale “modesta” raccolta, perché’ essa ha un significato forse ancora più’ importante della quantità’ di denaro: significa che tante persone (a partire da donazioni di 5 Euro) hanno ritenuto di darci fiducia e soprattutto di essere parte di un progetto e di un monumento di grande rilevanza. Questa condivisione ha un grande valore.
    Infine, siamo sicuri che lei condividerà’ l’idea che il primo settore del giardino della Domus Aurea, stia li’ a dimostrare che si puo’ sperare nel recupero di un’area urbana monumentale e ambientale così’ importante quanto oggi degradata. Noi abbiamo lavorato anche per questo.

  8. Tour spettacolare, anche grazie alla guida Ignazio, davvero complimenti. Una bellissima giornata ricca di storia del nostro passato resa possibile grazie a voi tutti

  9. Visita emozionante e di grandissima inspirazione; spero che le iniziative per il recupero e la valorizzazione continuino!

  10. Buongiorno, complimenti per i vostri sforzi, sono andata oggi ed é stata un esperienza bellissima, brava la guida Francesca competente e ci ha fatto rivivere la storia. Mi accodo alle altre persone dicendo che c’è poca pubblicità per qst sito archeologico, alla fine sono più stranieri che italiani e soprattutto romani, dovete trovare un metodo per far breccia nel cuore dei romani e far conoscere qst meraviglia. Perché non create eventi per la raccolta fondi, oppure dare all uscita dei gadget con offerta libera?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>