Luglio 2009

Panoramica dei resti dell’isolato nord

Il 13 luglio 2009 sono state avviate le indagini archeologiche tuttora in corso. L’area, piuttosto vasta, è stata suddivisa in due settori: quello settentrionale (compreso tra vicolo delle Prigioni, via Giulia, via di S. Filippo Neri e via Bravaria) e quello meridionale (adiacente al liceo Virgilio).

Nel settore settentrionale dell’area, lo scavo ha evidenziato parte degli isolati preesistenti alle demolizioni degli anni Trenta del Novecento. In particolare è stato portato alla luce un settore del caseggiato, conservato solo a livello delle cantine e delle fondazioni, di proprietà della nobile famiglia Planca Incoronati che possedeva diversi immobili nella zona.

L’isolato, databile a un periodo compreso tra la metà del XVII e il XIX sec., si estendeva tra vicolo delle Prigioni e lo scomparso vicolo della Padella. Si tratta di un blocco edilizio unitario, con modifiche succedutesi nel tempo, la cui planimetria generale è caratterizzata da una serie di vani a pianta quadrangolare di modeste dimensioni con una corte interna centrale. [figura]