Apertura Carcer Tullianum

Carcer Tullianum

Dichiarazioni del Soprintendente Francesco Prosperetti a margine conferenza stampa inaugurazione Carcer Tullianum

SU CARCER TULLIANUM
«La riapertura del Carcer Tullianum –spiega Francesco Prosperetti Soprintendente per l’area archeologica centrale di Roma– rappresenta un momento importante per la vita culturale della Capitale. Le indagini archeologiche degli ultimi anni ci restituiscono non solo un monumento celeberrimo, ma la sua straordinaria vicenda, legata a doppio filo con le origini di Roma e l’intera storia della città. Grazie alla collaborazione con l’Opera Romana Pellegrinaggi, che gestirà il sito, apriamo anche un nuovo museo e un ingresso al Foro Romano di cui il Carcer Tullianum in origine faceva parte».
«Il Carcer è un grande luogo di fede, ma, come tutti i luoghi di fede, ha radici antichissime e di natura simbolica». Lo ha detto Francesco Prosperetti, durante la conferenza stampa di presentazione del Carcer Tullianum. «Gli scavi condotti da Patrizia Fortini hanno portato alla luce nuovi reperti ed elementi prima ignoti, che non stravolgono la natura di questo luogo, ma la confermano e ne ampliano la conoscenza. Non si è trattato solo di uno scavo, ma anche di un restauro – ha aggiunto Prosperetti – mirato a riconquistare la spazialità del sito. Inoltre c’è la musealizzazione degli importanti reperti trovati, in un allestimento contemporaneo che, attraverso tablet di ultima generazione, fornirà ai visitatori nuove informazioni, rendendoli
partecipi anche emozionalmente alla storia di questo luogo».

SU NUOVA ENTRATA FORO ROMANO

«Con l’inaugurazione del Carcer Tullianum, il 21 luglio si aprirà anche un nuovo varco per entrare al Foro Romano dal lato del Campidoglio. Un accesso che si inserisce nella nuova strategia della Soprintendenza, che vuole rendere il Foro e il Palatino luoghi sempre più permeabili ai visitatori e ai cittadini». Così il Soprintendente Francesco Prosperetti a margine della conferenza stampa per l’apertura del Carcer Tullianum. «Tra pochi mesi saranno attive anche le uscite a San Teodoro e al Clivo Palatino, che rientrano nel progetto di moltiplicazione di varchi e percorsi nell’area archeologica centrale, funzionali ad accrescere l’offerta culturale
di Roma».

Link foto: https://we.tl/adgCvm7mZH

Data e ora: 
Giovedì, 21 Luglio, 2016 - Martedì, 11 Ottobre, 2016
AllegatoDimensione
Dichiarazione Prosperetti 86.08 KB
Comunicato stampa 691.56 KB
Carcer Tullianum scheda 131.69 KB
Cronologia78.97 KB
Museo79.27 KB