Nuove scoperte alla Crypta Balbi

Fullonica

Due nuovi ambienti sono stati scavati alla Crypta Balbi, rivelando una fullonica e un sacello dedicato a divinità greche e orientali. Questi ultimi risultati ampliano ulteriormente il percorso archeologico del quartiere antico addossato all’esedra della Crypta Balbi, nato nel II sec. d.C. e che si conferma brulicante di vita e attività commerciali fino ai primi anni del VII sec. d.C.. Una delle sale del Museo Nazionale Romano, che raccoglie tutti i materiali ritrovati in loco, si arricchisce adesso dell’esposizione dei frammenti scultorei delle divinità ritrovate nell’ambiente identificato come sacello.

Data e ora: 
Lunedì, 21 Luglio, 2014
AllegatoDimensione
comunicato stampa78.74 KB