EDITH GABRIELLI

Edith Gabrielli (Roma, 1970) è sposata con due figli, Claudio e Riccardo. Studiosa apprezzata di storia dell’arte e di museologia, ha svolto la propria formazione presso 'Sapienza' Università di Roma e successivamente la London School of Economics and Political Science. Ha al suo attivo alcune decine di saggi e monografie, pubblicati in sedi scientifiche di livello nazionale e internazionale.

I suoi contributi scientifici riguardano principalmente la pittura del Rinascimento nell’Italia centro-settentrionale, la cultura figurativa del XVIII e del XIX secolo e infine la critica, la catalogazione e la tutela del patrimonio artistico. Entrata nel 1999 nel Ministero per i Beni e Attività Culturali in qualità di funzionario storico dell’arte, si è inizialmente occupata delle collezioni custodite presso il Castello di Aglié, nel Canavese.

Nel 2010 è divenuta il più giovane dirigente storico dell’arte dello stesso Ministero: come tale, nel maggio di quell’anno è stata nominata Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte e nel gennaio 2011 Direttore scientifico del Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale". In Piemonte possono esserle ascritti fra l’altro la riapertura stabile di Palazzo Carignano e la realizzazione del connesso percorso di visita, il rilancio della Palazzina di Caccia di Stupinigi e l’attuazione del trasferimento della Galleria Sabauda nella cosiddetta Manica Nuova di Palazzo Reale, che include un progetto museologico del tutto nuovo. Dal 9 marzo 2015 è Direttore del Polo Museale del Lazio.