Events Archive

locandina evento
16/05/2015 - 19/05/2015
Evento

In occasione delle commemorazioni europee per il centenario dell’inizio della Grande Guerra, l’Esercito Italiano ha realizzato il progetto “L’Esercito marciava”.  Per l’occasione, dal 16 al 19 maggio,  il personale della Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma, guiderà tutti i visitatori che raggiungeranno l’area archeologica di Santa Croce in Gerusalemme


logo notte dei Musei
16/05/2015 - 20:00 - 23:00
Apertura straordinaria

La Soprintendenza aderisce all’iniziativa europea la “Notte dei Musei”.

Sabato 16 maggio 2015,  i principali luoghi della cultura apriranno le porte ai visitatori dalle 20 alle 24 (le biglietterie chiuderanno un'ora prima),  al prezzo simbolico di un euro.


Galata Ludovisi o galata suicida - particolare
16/05/2015 - 22:00
Conferenza

Museo Nazionale Romano in Palazzo Altemps
In occasione della Notte dei Musei del 16 maggio 2015 alle ore 22.00 nella Sala Grande del Galata si terrà la conferenza: "Non sempre tra le braccia del compagno. Storie di donne dal medioevo barbarico" a cura di Fabio Pagano, archeologo della Soprintendenza.
Di fronte al celebre gruppo del Galata suicida, distogliendo lo sguardo dalla fiera immagine dell'uomo e concentrandosi sulla figura femminile, verrà proposto un percorso intorno alla figura femminile nel Barbaricum.


Plazzo Massimo
15/05/2015 - 16:45
Evento

Venerdi 15 maggio alle ore 16.45, nella Sala Conferenze del Museo Nazionale Romano a Palazzo Massimo, presentazione del volume  ‘Le monete romane provinciali della Collezione de Sanctis Mangelli del Museo Nazionale Romano’ di Dario Calomino, pubblicato nella nuova serie del Bollettino di Numismatica del MiBACT.

Al termine Gabriella Angeli Bufalini, Responsabile del Medagliere del Museo Nazionale Romano, presenterà il  nuovo progetto di comunicazione 'Le monete raccontano…', ideato a corredo della sala espositiva del Medagliere.


Porticus Aemilia
15/05/2015
Evento

La Porticus Aemilia restituita al Rione Testaccio e ai suoi cittadini dopo anni di abbandono.