Il complesso delle Terme di Diocleziano

Foto aerea di Piazza della Repubblica e mappa del complesso termale di Dioclezia

La struttura dell’intero complesso è facilmente riconoscibile nonostante le numerose trasformazioni: un vasto recinto rettangolare (delle dimensioni di 376 x 361) racchiudeva un’ampia area a giardino (xystus) al centro della quale si trovava il complesso termale vero e proprio.

L’area occupata dal complesso è compresa tra via del Viminale, piazza della Repubblica, via Torino, via Cernaia,  via Volturno, piazza dei Cinquecento, via XX Settembre. L’ingresso principale era localizzato nella zona di Via Volturno (probabilmente in asse con via Montebello) mentre il lato opposto aveva al centro un’enorme esedra con gradinate, forse usata per spettacoli teatrali, ricalcata dal Koch nella realizzazione di Piazza della Repubblica, nota appunto come Piazza Esedra.

Le due sale circolari rotonde ai lati del recinto sono oggi riconoscibili, la prima all’inizio di via del Viminale, accanto alla Casa del Passeggero: su di essa è apposta l’iscrizione del papa Clemente XI che ricorda la sua inclusione nei granai. Interamente conservata l’altra rotonda dove, tra il 1598 e il 1600, fu collocata la chiesa di S. Bernardo alle Terme.