Servizio inventario e catalogo

L’ufficio si occupa della inventariazione e della schedatura dei reperti archeologici di proprietà statale custoditi presso la Soprintendenza. L’archivio del Servizio inventario e catalogo conserva inoltre, a partire dal 1900, la documentazione riguardante i reperti archeologici di proprietà statale custoditi presso la Soprintendenza (esposti nei Musei o conservati nei magazzini), nonché informazioni sui reperti antichi attualmente in deposito presso altri enti ed istituzioni. Sono presenti anche schede di reperti archeologici di proprietà privata censiti e studiati dalla Soprintendenza.

L’ufficio sta provvedendo alla digitalizzazione delle oltre 500.000 schede cartacee nel programma informatico “Niobe”, attualmente consultabile in archivio e presto disponibile anche via internet.

L’accesso all’archivio è consentito al personale, agli studiosi, agli studenti di archeologia, agli specializzandi e ai dottorandi.

Gli utenti dovranno contattare preventivamente l’ufficio per avere indicazioni su orari e modalità d’accesso.

 L’archivio non dispone di servizio riproduzione e fotocopia. E’ consentito realizzare fotografie digitali con mezzi propri. In caso di un numero di schede limitato, è possibile effettuare la scansione delle schede e richiedere la loro consegna su supporto digitale.

 La riproduzione di materiale scientifico inedito è soggetta all’autorizzazione del responsabile dell’ufficio. In caso di pubblicazione, dovrà essere citata la fonte “Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma, Archivio Scientifico”. Una copia della pubblicazione dovrà essere depositata presso l’archivio stesso.

 

Responsabile: dott.ssa Rita Paris

 Sede:

 - Terme di Diocleziano, Piazza delle Finanze 1, 00185 Roma; tel 06/477881

 - Invia mail